Business planningUn’opportunità di veder messe a frutto le competenze del consulente d’azienda in ambito formativo si è concretizzata venerdì 25 novembre, quando Gianmaria Salvato e Bruno Bonomini di MAS sono stati chiamati a far parte di una giuria tenuta a valutare i lavori di gruppo degli studenti magistrali del corso di “Economia e diritto” dell’Università di Padova. Il contest interno, parte integrante dell’esame di Pianificazione aziendale tenuto dalla prof.ssa Antonella Cugini, aveva lo scopo di mettere a confronto tre Business Plan realizzati da altrettanti team di studenti impegnati in una sorta di simulazione di nascita d’impresa.

L’attività di gruppo si è dimostrata un’istruttiva applicazione delle conoscenze e competenze acquisite precedentemente in aula, concernenti la progettazione di sistemi di pianificazione, programmazione e controllo, nonché di metodologie per la misurazione delle performance aziendali. Alla teoria si è dovuto dar seguito con un intenso teamwork finalizzato alla realizzazione di vari Business Plan; un lavoro reso particolarmente attuale ed interessante dal tema sviluppato, ossia quello dei social media dedicati agli sportivi ed alle aziende legate al mondo dello sport. Ciò ha aggiunto ulteriori difficoltà specifiche e particolarità relativamente alle analisi di mercato, alla stima dei costi e delle risorse necessarie, principalmente dovute allo scenario inconsueto di business (o quantomeno nuovo e non massivamente esplorato in letteratura) per l’operatività delle aziende virtuali immaginate dagli studenti.

bruno gianmariaSu queste basi di approfondimento didattico per nuovi scenari di business sono nati gli interventi di Bruno Bonomini, facente parte del comitato di giuria, particolarmente incentrato sull’importanza e sulle criticità della redazione di un corretto documento di Executive summary, e le valutazioni di Gianmaria Salvato in quanto parte del corpo docente dell’Università degli studi di Padova sugli elaborati finali e sulle presentazioni che gli studenti hanno tenuto per illustrare i loro lavori di business planning.

Il duplice ruolo del consulente d’impresa, come formatore e valutatore, ed il confronto tra la didattica delle teorie sul controllo di gestione e sui sistemi di pianificazione aziendale e lo scenario reale (pur declinato in questo caso nel mondo virtuale dei social media) hanno costituito da un lato la possibilità di intervenire in un dibattito aperto con i ragazzi, che sempre dimostrano di apprezzare quando i loro studi vengono integrati con esperienze dal mondo del lavoro, e dall’altro lato l’occasione di interfacciarsi ed allinearsi con il mondo dell’insegnamento.